FAQ Bonus Vacanze

Dopo esserti autenticato con SPID o CIE (versione 3.0), puoi accedere alla funzione per richiedere il Bonus Vacanze entrando nella sezione “Pagamenti” dell’app: tramite il pulsante “Aggiungi” in corrispondenza della voce nuovo Bonus/Sconto, basta scegliere “Bonus Vacanze” dalla lista di quelli disponibili.

No. Dopo aver presentato all’INPS la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) per il calcolo dell’ISEE, per richiedere il Bonus tramite IO non serve fare altro. Al momento della richiesta, è l’app stessa a verificare direttamente con i sistemi di INPS che il tuo ISEE sia sotto la soglia prevista.

Se sei in possesso di tutti i requisiti per avere diritto all’agevolazione, l’attivazione del Bonus è pressoché immediata: in pochi minuti, dal momento della richiesta, l’app completa le verifiche necessarie con i sistemi di INPS e invia i dati di riepilogo all’Agenzia delle Entrate per poi darti conferma che il tuo Bonus è attivo. Nel caso in cui il processo di verifica fosse rallentato per motivi indipendenti dall’app, IO continuerà le verifiche per te e ti invierà un messaggio per informarti dei tempi entro cui devi completare la richiesta, per evitare di ripetere nuovamente il passaggio iniziale di verifica dell’ISEE.

No. Anche se trovi la funzione per richiedere il Bonus Vacanze all’interno della sezione “Pagamenti” dell’app IO, l’utilizzo del Bonus non è associato in alcun modo alla disponibilità di una carta di credito né di altri metodi di pagamento salvati nell’app. Quando utilizzerai il Bonus per ottenere uno sconto presso la struttura turistica dove trascorrerai le vacanze, potrai saldare eventuali importi aggiuntivi relativi al tuo soggiorno con il metodo di pagamento che preferisci, se accettato dalla struttura.

Sì. Una volta richiesto e attivato il Bonus Vacanze tramite l’app IO, puoi scegliere liberamente di usarlo per una vacanza in cui siano presenti tutti gli appartenenti al tuo nucleo familiare oppure solo alcuni; non è necessario che sia tu personalmente a spenderlo, né che tu sia presente. Ti segnaliamo che l’intestatario della fattura (o documento commerciale o scontrino/ricevuta fiscale) emessa dal fornitore dei servizi turistici potrà beneficiare anche della detrazione fiscale prevista dal Bonus Vacanze nella dichiarazione dei redditi dell’anno prossimo.

Se un tuo familiare ha installato l’app sul proprio telefono e ha un account attivo su IO, può visualizzarlo in automatico all’interno della propria sezione “Pagamenti”. In alternativa, per chi non avesse un account sull’app IO, tramite la funzione “Condividi” presente nella schermata di riepilogo del Bonus, l’app crea una copia del codice univoco e del relativo QR code, che puoi condividere con gli altri componenti del nucleo familiare, via Whatsapp o altri strumenti disponibili sul tuo smartphone.
Attenzione! È importante che il Bonus attribuito al tuo nucleo familiare sia condiviso SOLO con gli altri componenti autorizzati a spenderlo e con la struttura turistica dove trascorrerai le vacanze, al momento di pagare il soggiorno (richiedendo subito all’albergatore la fattura in cui sarà indicato lo sconto ottenuto tramite il Bonus Vacanze). Diversamente, potresti correre il rischio che altri spendano il Bonus al posto tuo, rendendolo inutlizzabile per tutti i componenti del tuo nucleo familiare.

No. Se il tuo familiare ha installato l’app sul proprio telefono e ha eseguito l’accesso a IO, può visualizzare in automatico il Bonus - non appena attivato - all’interno della propria sezione “Pagamenti”. In caso contrario, tramite la funzione “Condividi” presente nella schermata di riepilogo del Bonus, l’app crea una copia del codice univoco e del relativo QR code, che puoi condividere come una semplice immagine con gli altri componenti del nucleo familiare, via Whatsapp o con altri strumenti disponibili sul tuo smartphone.

Quando richiedi il Bonus, l’app IO verifica con i sistemi di INPS che il tuo ISEE sia sotto la soglia prevista, basandosi sull’importo calcolato a partire dai dati inseriti nell’ultima Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) presentata dal tuo nucleo familiare. Tra questi dati, vi è anche la composizione del nucleo familiare, che viene comunicata all’app IO e mostrata in automatico nella schermata di riepilogo dei dati relativi al Bonus richiesto, prima di confermare l’attivazione.

No, ad oggi non ci sono metodi alternativi. Il provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate del 17 giugno 2020, stabilisce che il Bonus può essere richiesto ed erogato in modalità esclusivamente digitale. Per ottenerlo è necessario avere un’identità digitale (SPID oppure CIE 3.0 con relativo PIN) e aver installato ed effettuato l’accesso a IO, l’app dei servizi pubblici, oggi disponibile solo per smartphone (dispositivi con sistema operativo Android 4.4 e superiori e dispositivi con sistema operativo iOS 13 e superiori). Clicca qui per maggiori dettagli.

Se qualcosa non ti sembra corretto nei dati di riepilogo del Bonus associato al tuo nucleo familiare, potrebbe essere necessario presentare una nuova DSU al fine di aggiornare l’elenco dei componenti ed il relativo indicatore ISEE. In questo caso, ti basterà seguire le indicazioni fornite nell’app e annullare la richiesta. In caso di annullamento, potrai richiedere nuovamente il Bonus in un secondo momento.

Quando richiedi il Bonus, l’app IO verifica con i sistemi di INPS che il tuo ISEE sia sotto la soglia prevista, basandosi sull’importo calcolato a partire dai dati inseriti nell’ultima Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) presentata per il tuo nucleo familiare. Se a INPS non risulta alcuna DSU in corso di validità per la tua famiglia, IO ti avvisa con un messaggio sull’app e potrai richiedere nuovamente il Bonus, solo dopo aver presentato una DSU attraverso i canali messi a disposizione dall’INPS. Se, invece, ti risulta di aver già presentato una DSU per il calcolo ISEE, ti invitiamo a verificare direttamente sul sito di INPS che sia in corso di validità. In caso positivo, ti invitiamo a fare un nuovo tentativo per richiedere il Bonus sull’app. Se il problema dovesse persistere, puoi inviare una richiesta di assistenza direttamente dall’app tramite la funzione “Segnala un bug” che trovi aprendo l’help dal punto di domanda (?) in alto a destra in tutte le schermate.

Se l’app ti avverte che la tua DSU presenta “omissioni o difformità”, puoi:
• interrompere la richiesta del Bonus e presentare una nuova DSU per aggiornare il tuo ISEE. In questo caso, potrai richiedere nuovamente il Bonus in un secondo momento;
• oppure puoi verificare la DSU presentata all’INPS e - se è tutto corretto - proseguire comunque con la richiesta. Se decidi di proseguire con l’attivazione del Bonus, dopo averlo utilizzato presso la struttura turistica prescelta, potresti essere chiamato a fornire la documentazione per provare la completezza e la veridicità dei dati indicati nella DSU.

I dati presenti nella schermata di riepilogo del tuo Bonus attivo, all’interno della sezione “Pagamenti” dell’app IO, si riferiscono agli importi massimi disponibili: l’importo massimo dello sconto immediato che potrai ottenere dall’albergatore e l’importo massimo del beneficio fiscale di cui potrai beneficiare come detrazione d’imposta nella dichiarazione dei redditi dell’anno prossimo.
Se il costo della vacanza è inferiore all’importo massimo del tuo Bonus Vacanze, sia lo sconto sia la detrazione saranno ricalcolati in base al corrispettivo: saranno, cioè, rispettivamente pari all’80% e al 20% del costo del tuo soggiorno. Eventuali somme residue non saranno più spendibili in quanto il bonus deve essere speso in un’unica soluzione. Nella Guida d’Uso sul sito dell’Agenzia delle Entrate trovi alcuni esempi utili e maggiori dettagli.

Se il tuo nucleo familiare ha già un bonus attivo, non sarà possibile procedere con una nuova richiesta. In questo caso, l’app IO ti informerà che - come ogni altro componente del tuo nucleo familiare che abbia un account su IO - potrai visualizzare i dati relativi al Bonus già attivo nella sezione “Pagamenti” dell’app, dove rimarrà disponibile fino al suo utilizzo da parte di uno dei componenti del tuo nucleo familiare.

No. L’adesione delle strutture turistico-ricettive all’iniziativa è libera e non è previsto un meccanismo di “iscrizione” a nessun elenco. Sta alla struttura informare i clienti, attraverso propri canali, del fatto che accetta o meno il Bonus Vacanze. Prima di richiederlo, assicurati che ti sarà possibile utilizzarlo dove hai scelto di soggiornare per le tue prossime vacanze.

No. Al momento non è previsto che il Bonus Bici sia erogato attraverso l’app IO.

No. Anche se l’App IO è accessibile ai minori di 18 anni in possesso di CIE* (versione 3.0) sotto la supervisione dei genitori o dei tutori legali, il Bonus Vacanze non può essere richiesto da soggetti privi in tutto o in parte di capacità legale di agire ai sensi della normativa vigente.
* Nota: Al momento, la funzionalità “Entra con CIE” è disponibile solo su dispositivi Android (versione 6.0 e superiori) e dotati di tecnologia NFC.